Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

                           logonuovo2.png

testo-misto2
                                   

Sabato, 20 10 2018

SCUOLA E FORMAZIONE-LAVORO DON GIULIO FACIBENI

 

PRESENTAZIONE

LE ORIGINI

DGFSilvano Nistri ne "La vita di Don Giulio Facibeni" dice che i segreti facibeniani sono: "...la sua facilità di romantico ad accendersi, fino negli ultimi giorni, davanti ad ogni ideale che si presentasse; la stima del valore formativo della scuola; la famiglia presentata ai suoi figliuoli che non l'hanno avuta come il grande ideale; la partecipazione fino alle lacrime alle loro pene e allo loro deficienze morali; in una parola una grossa capacità di comprendere i giovani nel rispetto pieno delle loro personalità, senza schemi, neanche clericali, e senza paternalismi".DGF2Nistri cita una lettera di Don Facibeni del 1931 "...forse il mio metodo è eccessivamente paterno; ma ripenso alle mie sofferenze di 16 e 22 anni per non aver trovato un cuore che mi comprendesse e quindi vorrei che i miei ragazzi capissero quanto so comprenderli nelle loro intime lotte e come vorrei sempre aiutarli più che con la severità, con la dolcezza....In ogni anima è sempre una piccola scintilla di luce che al momento opportuno può essere risvegliata...".
Ecco quindi che la nostra Scuola trae lontane origini da quelle attenzioni e da quelle intuizioni di Don Facibeni che nell'intento di offrire ai suoi numerosissimi "figlioli": una educazione piena, completa, unitaria che abbraccia l'uomo nelle sue facoltà interiori ed esteriori e lo prepara ad assolvere degnamente il proprio compito nella vita", volle affiancare alla possibilità di farli accedere ai circuiti scolastici pubblici (senza nessuna esclusione, fino all'Università) una vasta gamma di corsi professionalizzanti istituiti, con tanta intensità di animo, all'interno dell'Opera Madonnina del Grappa.DGF 3

Scriveva Don Facibeni nel 1945: "Quello che oggi si conclama con tanti programmi: l'elevazione dei figli del popolo, l'Opera silenziosamente da venti anni l'attua e oggi può essere fiera di tanti suoi figli che nelle diverse vie del mondo le fanno onore".
In un'altra lettera del 1949 egli dice: "....Molto si potrà ottenere dalle Scuole: l'istruzione è un grande coefficiente per l'educazione. Occorre regolarità e costanza. Gli alunni stessi poi comprenderanno il grande beneficio che ne ricavano..."
Egli credeva talmente tanto nell'importanza della attività educativa dei suoi giovani ad ogni livello che nel 1956 gli fu conferito da parte del Ministero della Pubblica Istruzione il Diploma di Ia classe di Benemerito della Scuola, della Cultura e dell'Arte.

Sartoria

Tipografia

L'Opera ha proseguito negli anni l'attività di corsi di formazione, avviati e organizzati per necessità interne da Don Giulio Facibeni, strutturandoli già dal 1951 nei settori della meccanica, elettrotecnica, saldatura, carpenteria metallica, sartoria, calzoleria, falegnameria, tipografia e legatoria aprendoli, oltre che ai suoi ragazzi, anche a tanti giovani in attesa di prima occupazione.
Successivamente questi corsi furono riconosciuti e finanziati dalla Regione Toscana (1972). In quegli anni fu avviato anche un accordo con il Comune di Firenze   (che continua tutt'ora) per la realizzazione di corsi di formazione del Comune presso le nostre strutture.
I giovani accolti sono per la gran parte minori fuoriusciti dai canali scolastici tradizionali e con le più svariate situazioni di disagio sociale.

ElettriciastaTornitoreRilegatore

 

LA SCUOLA OGGI


Scuola oggiLa Associazione SCUOLA E FORMAZIONE-LAVORO DON GIULIO FACIBENI è stata costituita nel 1999, per volontà dall'Opera della Divina Provvidenza Madonnina del Grappa, per continuare ad offrire ai giovani l'opportunità di accedere a corsi di formazione professionale mettendo quindi a disposizione delle Amministrazioni Locali tutte le professionalità e le strutture della scuola gestita in precedenza dall'Opera stessa.
Nello Statuto della Associazione si dice esplicitamente che la sua attività è diretta espressione dei fini generali e speciali propri dell'Opera e che ad essi si deve conformare.
L'Opera partecipa alla vita dell'Associazione mediante un suo rappresentante in qualità di Socio fondatore e per tramite del suo rappresentante ha la facoltà di designare almeno uno dei membri del Consiglio di Amministrazione.
I locali (costituiti da uffici, aule didattiche e laboratori attrezzati per un totale di circa 2000 mq) in cui si svolge l'attività della Scuola sono di proprietà dell'Opera e sono stati concessi in comodato d'uso "gratuito".
Il passaggio alla gestione dell'attività formativa tramite l'Associazione è stato necessario anche per adeguarsi al mutare della normativa in materia di Formazione Professionale. Infatti con l'introduzione dell'obbligo dell'accreditamento la Scuola don Giulio Facibeni si è dovuta, suo malgrado, qualificare come "agenzia formativa".
Tale definizione, ovviamente ci sta molto stretta e per svariati motivi.
1) Dal punto di vista delle strutture messe a disposizione la nostra è una scuola vera e propria in quanto gli spazi sono organizzati per essere funzionali all'istruzione, disponiamo infatti di:
- Ufficio direzionale e Sala riunioni
- Uffici di segreteria
- 8 aule didattiche con 20 postazioni ciascuna
- 2 laboratori di informatica con 18 postazioni ciascuna
- 3 laboratori di termoidraulica
- 2 laboratori di impianti elettrici
- 1 laboratorio di impianti elettrici industriali
- 1 laboratorio di macchine utensili
- 1 aula di meccanica auto (sponsorizzata FIAT)
- 2 laboratori di saldatura
2) Dal punto di vista delle risorse umane impiegate nell'attività la scuola può contare su:
- presidenza: 1 volontario
- direzione: 1 direttrice amministrativa e didattica
- 2 persone addette all'ufficio di segreteria didattica
- 2 ausiliari ai servizi
- 30 docenti
- 2 coordinatori
- 4 tutor dedicati agli allievi
3) dal punto di vista del lavoro che si svolge con i giovani minori, la nostra attività poco si inquadra in una mera formazione per l'avviamento al lavoro quanto, piuttosto, in una attività di recupero scolastico, sociale ed umano.
Ci pregiamo di svolgere un importante lavoro educativo verso gli allievi mettendo in campo tutta la nostra esperienza per qualificare, al termine del percorso formativo, giovani che siano in grado, oltre che di trovare un lavoro specializzato, anche di vivere pienamente nella società come uomini consapevoli dei loro diritti e doveri.
La nostra attività, oltre a quella importantissima e altamente specialistica di formazione professionale, consiste in interventi educativi che abbracciano diverse tematiche, tipo:
- interventi educativi assidui sui giovani in difficoltà in stretta collaborazione con le famiglie
- educazione alla legalità (la scuola svolge corsi di formazione anche a Sollicciano e nei carceri minorili di Firenze e Prato)
- lotta al consumo di sostanze che provocano dipendenza (in collaborazione con il SERT)
I corsi di formazione professionale che la scuola realizza sono rivolti principalmente a giovani minori e riguardano oggi i settori della termoidraulica, elettrotecnica, elettronica, meccanica generica, meccanica auto, saldatura.
Oltre ai laboratori attrezzati per svolgere le esercitazioni pratiche la Scuola dispone di aule di informatica attrezzate con nuovi computer Mac che hanno permesso di realizzare corsi di grafica, di progettazione e di creazione di siti web.
I corsi che si stanno realizzando al momento sono i seguenti:
n. 4 corsi per idraulici, 65 allievi minori
n. 2 corsi per elettricisti, 33 allievi minori
n. 1 corso per meccanico auto, 15 allievi minori
n. 3 corsi presso i Carceri di Sollicciano, Gozzini, Meucci
n. 3 corsi per apprendisti, 75 allievi
n. 2 corsi per persone in situazione di disoccupazione, CIGS, mobilità
Dal 2000 ad oggi le risorse – purtroppo sempre insufficienti - per finanziare tali corsi sono state reperite con la partecipazione a Bandi Pubblici della Provincia di Firenze rientranti nel Fondo Sociale Europeo.
I risultati di questi ultimi anni confermano che una alta percentuale degli allievi qualificati trova una adeguata occupazione immediatamente dopo la conclusione dei corsi.
La frequenza è composta da giovani oltre i 16 anni di età (annualmente circa 130/150 di cui circa il cinquanta per cento extracomunitari) che, adempiuto in qualche modo l'obbligo scolastico, scelgono il percorso di formazione professionale contro la sola alternativa di un rischioso abbandono del percorso scolastico pubblico senza alcuna qualifica.
Si vuole con questo sottolineare il fatto che quello che viene svolto è un servizio di utilità sociale pubblica la cui attuazione dovrebbe essere frutto di una sinergia tra la Pubblica Amministrazione e l'Opera Madonnina del Grappa che rende disponibili le strutture e le professionalità costruite e maturate nel solco della missione di Don Facibeni sempre vicina ai giovani ai quali offrire, a fronte ad una dispersione scolastica inaccettabile, concrete possibilità di promozione e di riscatto da condizioni di disagio sociale.

Firenze, Marzo 2013

News della scuola

Sito aggiornato il

15/05/2017